Nel corso di Artissima 2016 delle giurie internazionali hanno assegnato sette premi agli artisti e alle gallerie partecipanti.

Il premio Reda, assegnato a un giovane artista che incentri la sua ricerca sull’esplorazione del mezzo fotografico, è nato nel 2015 in collaborazione con Camera – Centro Italiano per la Fotografia.

Per l’edizione 2016 il premio è stato assegnato a Joanna Piotrowska presentata dalla galleria Madragoa (Lisbona), New Entries.

La giuria:
Tobia Bezzola, Museum Folkwang, Essen
Reinhard Braun, Camera Austria, Graz
Francesco Zanot, Camera – Centro Italiano per la Fotografia, Torino
Giovanna Silva, Humboldt Books, Milano

Il Premio Sardi per l’Arte Back to the Future, nato dalla partnership con la Fondazione Sardi per l’Arte, premia la galleria con il progetto espositivo più meritevole in termini di rilevanza storica e di presentazione dello stand.

Il premio per l’edizione 2016 è stato assegnato alla Galerie in situ – Fabienne Leclerc di Parigi con un progetto su Lars Fredrikson.

La giuria:
Daniel Baumann, Kunsthalle Zurich
Christine Macel, Musée National d’Art Moderne – Centre Pompidou, Paris | Venice Biennale (2017)
Joanna Mytkowska, Museum of Modern Art, Warsaw

Il Premio illy Present Future, sostenuto da illycaffè da 15 anni, è assegnato ad un artista partecipante all’omonima sezione della fiera.

Nel 2016 il premio è stato assegnato a Cécile B.Evans, presentata dalla Galerie Barbara Seiler di Zurigo con l’opera What the heart wants, (2016).

La giuria ha inoltre ritenuto di assegnare una doppia menzione speciale ad altri due talenti in fiera. La prima è stata conferita a Renato Leotta, presentato dalle gallerie Fonti (Napoli) e Madragoa (Lisbona); la è andata al duo Body by Body (Galleria Chateau Shatto, Los Angeles).

La giuria:
Carolyn Christov-Bakargiev, Castello di Rivoli  Museo d’Arte Contemporanea – GAM, Rivoli-Torino
Bart van der Heide, Stedelijk Museum, Amsterdam
Nicoletta Fiorucci, Fiorucci Art Trust, London

L’Owenscorp Prize viene assegnato a una galleria giovane partecipante alle sezione New Entries, in riconoscimento dell’impegno nella ricerca di nuovi talenti.

Il premio per l’edizione 2016 è stato assegnato alla galleria Cavalo (Rio de Janeiro).

La giuria:
Emma Lavigne, Centre Pompidou – Metz | Biennale de Lyon (2017)
José Roca, FLORA ars+natura, Bogotà
Kitty Scott, Art Gallery of Ontario, Toronto | Liverpool Biennial (2018)
& Michèle Lamy

Il Prix K-way Per4m è destinato al lavoro performativo più significativo tra quelli presentati nel palcoscenico di Per4m, ed è reso possibile dall’attenzione di K-way® per questa forma di sperimentazione.

Tra le 6 performance che hanno animato la sezione 2016, si è aggiudicata il riconoscimento Juliette Blightman (Farnham, Inghilterra, 1980) presentata da Galerie Isabella Bortolozzi (Berlino) con la performance Now, Soon, Wait (2016).

La giuria:
Franz Bernardelli, independent curator, Torino
Ruth Estévez, REDCAT, Los Angeles
Silvia Fanti, Xing, Bologna
Filipa Ramos, Art Agenda, London

Un team di designer sceglierà un talento presente in fiera da supportare per la creazione di un suo prossimo lavoro. 

Il premio per l’edizione 2016 è stato assegnato a Giorgio Andreotta Calò, presentato dalla galleria Sprovieri (Londra), presente in fiera in Main Section.

La giuria:
Massimo Orsini, CEO, Mutina, Modena
Patricia Urquiola, architetto e designer, Milano
Gianluigi Ricuperati, scrittore e direttore creativo, Domus, Torino
Marco De Vincenzo, designer, Roma

Il premio Fondazione Ettore Fico, istituito nel 2009 dalla Fondazione Ettore Fico, è assegnato ad un artista tra quelli esposti ad Artissima in ogni sezione.

Il premio per l’edizione 2016 è stato assegnato a Gian Maria Tosatti presentato dalla galleria Lia Rumma, Main Section.

La giuria:
Letizia Ragaglia, Museion, Bolzano
Andrea Viliani, MADRE, Napoli
Andrea Busto, MEF – Museo Ettore Fico, Torino
Renato Alpegiani, collector, Torino

Lascia un commento